Contattaci Telefono
0Item(s)
0 Articoli Vai al carrello

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
  • Montefalco Sagrantino DOCG Passito Cantina Dionigi Montefalco Sagrantino DOCG Passito Cantina Dionigi

Montefalco Sagrantino DOCG 2015 Passito Cantina Dionigi

Breve descrizione

Il Montefalco Sagrantino in versione Passito è il tradizionale vino per le grandi occasioni. Ogni contadino lo coltivava nella sua vigna, facendo appassire i piccoli grappoli neri su graticci di canne, detti camorganne, fino a Natale, per poi sgranarli manualmente e premerli in piccoli torchi. Il vino ottenuto veniva lasciato invecchiare per almeno 2 anni. Questo Montefalco Sagrantino Passito viene lasciato ad appassire sui graticci per 2 mesi e mezzo circa. Il suo colore è rosso rubino intenso tendente al granato, con un profumo ricco e avvolgente di fichi secchi, confetture di frutti di bosco e spezie.

Prezzo di listino: 34,90 €

Special Price 26,90 €

Disponibilità: Non disponibile

Ulteriori informazioni

SKU 0059
Paese Italia
Regione Umbria
Formato 0,375 LT
Anno 2015
Dati Tecnici Zona di produzione: Bevagna Vitigno: 100% Sagrantino Esposizione vigneto: Sud Est Età dei vigneti: 10/15 anni Altitudine: 260 m s.l.m. Sistema di allevamento: Cordone speronato Numero ceppi per ettaro: 5.500 Caratteristiche terreno: Calcareo Argilloso Produzione per ettaro: 60 q. li Appassimento: Circa 3 mesi sui graticci con appassimento naturale
Gradazione 13,5% vol.
Temperatura Servizio 10° - 12°
Vinificazione Macerazione sulle bucce per circa 30 giorni. Maturazione per 24 mesi in acciaio Affinamento in bottiglia minimo per 12 mesi.
Uvaggio Sagrantino di Montefalco 100%
Descrizione Azienda La vocazione viticola della zona di Montefalco è millenaria: Plinio il Vecchio ricorda un’uva pregiata nominata “Itriola” che veniva prodotta nei territori dell’attuale municipio di Bevagna. Secondo alcuni studiosi, potrebbe identificarsi con l’uva Sagrantino. In realtà non si sa nulla di certo sull’origine del Sagrantino: alcuni sostengono l’ipotesi autoctona, che lo vorrebbe ottenuto per selezione da cloni locali, mentre la maggior parte ritiene che sia una varietà importata da qualche seguace di S.Francesco d’Assisi. Il nome sarebbe riconducibile ai Sacramenti, dal latino “sacer” e “sacramentum”, in quanto l’uva era coltivata dai frati che ne ricavavano un passito destinato ai riti religiosi. Ad ogni modo questa parte dell’Umbria era e rimane fortemente vocata per la produzione di ottimi vini. La nostra azienda che produce vini fin dal 1896, è molto legata alla tradizione, alla stagionalità e alla tipicità di questi prodotti, pur non rinunciando all’utilizzo di tecniche e strumenti all’avanguardia; infatti la nostra filosofia è incentrata nella salvaguardia del territorio e nella soddisfazione dei nostri clienti garantendo un elevato grado qualitativo. Per la coltivazione utilizziamo tecniche biologiche e per la produzione energie alternative. Quanto detto è per invitarvi a visitarci nella nostra cantina per toccare con mano e ovviamente per degustare la nostra ampia varietà di etichette, alcune delle quali in produzione molto limitata. Produciamo anche dell’ottimo olio extravergine di oliva.
Abbinamento Da meditazione, Dolci al cucchiaio, Formaggi stagionati
  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione